Voci dal Mondo

Il tragico attacco di Lahore ha lasciato l’intera nazione pakistana in un stato di grande shock e incredulità. È stato il peggiore attentato nella storia di questa città. Ha provocato la morte di 74 persone, uomini, donne e bambini, e oltre 350 feriti. La maggior parte delle vittime sono musulmani sebbene l’obiettivo principale dei militanti fossero cristiani.

Storie di fiducia in un futuro migliore: a Baghdad, a Gaza e in Egitto Marco Rodari conforta con le sue magie i piccoli ricoverati in ospedale e gli studenti in classe

Dopo gli attentati a Bruxelles, intervista a Giampiero Gramaglia, consigliere dell'Istituto affari internazionali: "Il problema è la mancanza di una politica di sicurezza e di difesa comune"

Le periferie musulmane rischiano di diventare piccoli emirati, dove il reclutamento per il jihad procede quasi indisturbato

I giovani della parrocchia di Tassia, alla periferia di Nairobi in Kenya, dove operano i fidei donum torinesi, parteiperanno alla Gmg di Cracovia con i coetanei di Torino

Intervista a don Tino Negri, direttore del centro«Peirone» di Torino, dopo gli attentati di Bruxelles: «Un fenomeno moderno, ma che ha radici antiche»

La tutela delle minoranze religiose in Medio Oriente passa anche attraverso l'educazione. A Beirut, studiosi provenienti da Iraq, Siria, Egitto e Giordania si interrogano sui rischi della radicalizzazione giovanile

A otto mesi dall’Election Day, viaggio alla scoperta dell'imprenditore sceso in campo per i repubblicani nella corsa alla Casa Bianca, la sorpresa di queste primarie

Oltre ai 100mila cittadini italiani che lo scorso anno sono andati all'estero, secondo la Fondazione Migrantes anche 200mila immigrati, dopo aver vissuto per anni in Italia, spesso con figli nati qui, sono tornati a casa o sono andati in altri Paesi dove è più facile trovare lavoro

La giornata torinese di mons. Joseph Coutss, presidente della Conferenza episcopale pakistana, invitato da diocesi di Torino, Consiglio regionale del Piemonte e Aiuto alla Chiesa che soffre per sensibilizzare le Chiese occidentali sulle persecuzioni dei cristiani e delle minoranze religiose ad opera dei fondamentalisti islamici

Bilanci e prospettive del vertice Onu. Decisioni in vigore però solo con l’approvazione di 55 Paesi 

La testimonianza di due ragazze torinesi che la scorsa estate hanno prestato servizio presso la comunità delle suore del Cottolengo nei sobborghi di Bangalore in India, che offre accoglienza a tutto campo a bambini e ragazze nella fragilità, ridonando loro un futuro

Il vescovo di Saint-Denis, monsignor Pascal Delannoy,  racconta le ore concitate vissute ieri in città durante il blitz delle teste di cuoio contro il covo dei terroristi.: “Ci vorrà del tempo prima che le persone possano riprendersi dagli avvenimenti”. Saint-Denis è la città più multietnica nella banlieue nord di Parigi, con 100mila abitanti di 90 nazionalità diverse