Italia

L'analisi dopo il voto tra incognite e senso di responsabilità, nelle mani del Presidente Mattarella

Il Senatore della Repubblica, esponente del Pd e proveniente dalle file del popolarismo e il cattolicesimo sociale descrive perché la Riforma cambierà in meglio il Paese

Perchè questa Riforma non convince il parere di un padre nobile del cattolicesimo democratico

Nel libro di Giorgio Merlo e Gianfranco Morgando la ricostruzione di una componente molto importante e discussa del partito democratico cristiano

In occasione del debutto de «La Voce e il Tempo» abbiamo intervistato Marco Tarquinio,  dal 2009 direttore di Avvenire: il giornale dei cattolici italiani voluto da Paolo VI nel 1968, secondo i dati di luglio 2016, è il solo quotidiano nazionale in espansione per diffusione di copie 

Italiani nel mondo: il rapporto Migrantes, sono 4,8 milioni. Trend in aumento (+3,7%) con 107mila emigrati nel 2015. L'appello di Mons. Nosiglia sull'emergenza lavoro per le nuove generazioni

La scomparsa di Carlo Azeglio Ciampi, anche per il momento nel quale è avvenuta, obbliga tutti a riflettere sull’Italia, come è stata, come è e come vogliamo che sia nel futuro

Cordoglio unanime per la scomparsa del Senatore a vita, Presidente della Repubblica dal 1999 al 2006 

L’andamento demografico del Paese sta creando un circolo vizioso e involutivo che comporta ormai da diversi decenni una crescita incontrollata della spesa pubblica cui corrispondono due opposte tendenze: l’incremento della fiscalità e la riduzione dei livelli di protezione dei diritti sociali

Maria Tomei fu educatrice negli anni '90 nel Centro di prima accoglienza del carcere minorile torinese Ferrante Aporti - Era in vacanza con la famiglia ad Amatrice: è morta sotto le macerie con il marito Carlo e la figlioletta Angelica di soli 8 anni. Il ricordo nella Messa con i giovani detenuti del «Ferrante» 

Oltre al cuore impietrito dall'orrore e al profondo disagio di fronte ad un lutto che non rende affatto onore ai marchigiani, adesso lo sguardo deve farsi cristiano, verso chi è vittima e verso chi ha avuto mano assassina. Oltre ogni etichettatura discriminatoria e un astio contagioso, prevalga piuttosto la volontà rispondere con la preghiera silenziosa, la solidarietà autentica, il rispetto concreto