Casa quanto mi costi

Oggi a Torino ci vogliono meno di cinque anni di stipendio per comprare casa. I dati dell' Ufficio Studi di Tecnocasa

Parole chiave: casa (22), economia (54), tecnocasa (1), dati (1), studi (2)
Casa quanto mi costi

Indagine conferma ancora la diminuzione dei prezzi di mercato degli immobili

Per comprare casa oggi ci vogliono meno soldi che dieci anni fa. L’indicazione arriva dall’Ufficio Studi Tecnocasa e costituisce la “prova” di come il mercato immobiliare non solo sia  profondamente cambiato ma anche del fatto che non abbia recuperato ancora i livelli di un tempo.

La situazione è comune un po’ in tutta Italia e Torino riflette la tendenza nazionale.

Stando all’indagine, se nel 2005 – come media nazionale -, servivano dieci anni di stipendio per comprare una casa, oggi ne bastano poco più di sei (6,3 per l’esattezza).  A Torino la situazione è leggermente diversa ma non troppo. Nel 2006 occorrevano 7,8 annualità di stipendio per acquistare un appartamento, oggi (primo semestre del 2016), ne bastano 4,5 mentre erano 4,7 nel 2015.

Certo, "tra le grandi città - evidenzia lo studio -  Roma continua la lenta discesa verso la soglia delle 10 annualità, dopo che nel 2007 aveva toccato quota14,8”; al secondo posto c'è  Milano (9  annualità, necessarie nel 2015), a seguire ci sono Firenze, Palermo e Genova. Rispetto a dieci anni fa, quando servivano 10,2 annualità, Bolognae Napolihanno avuto le variazioni più consistenti, rispettivamente con un calo di circa 5 annualità.

Statisticamente  permettendo, comunque, solo negli ultimi tempi gli osservatori di mercato hanno rilevato una lieve tendenza al rialzo delle quotazioni.

Tutti i diritti riservati

Economia

archivio notizie

22/11/2016

Il Premio Biella Letteratura e Industria all'economista (e gesuita) francese Gaël Giraud

Gaël Giraud, ex banchiere e gesuita, dopo un'esperienza in Africa,è il vincitore per la sezione Opera Straniera del Premio Biella Letteratura Industria 2016

20/10/2016

Valli di Lanzo, la montagna attende

Due Unioni montane per 25 Comuni, 10 milioni di fondi europei e statali per ripensare l’economia locale

23/09/2016

Industrie, primavera positiva

La produzione in Piemonte nel secondo trimestre 2016 è salita del +1,5% rispetto al 2015 in tutti i settori

08/09/2016

Fiat in Olanda, un’altra Torino

Ripensare il capoluogo. Il cuore a Mirafiori dove riprende la produzione, ma cervello e cassaforte sono volati all’estero. Città più debole senza Agnelli, la Stampa a Debenedetti – Si aprono comunque vasti spazi per inventare il futuro.