A Torino un convegno su efficienza energetica e sostenibilità nell’industria

Confronto al Politecnico con Istituzioni nazionali e locali, aziende multinazionali e mondo della ricerca

A Torino un convegno su efficienza energetica e sostenibilità nell’industria

«Ormai la sostenibilità è la cifra che qualifica ogni nostra azione – commenta il sindaco Piero Fassino, intervenendo, martedì 31 maggio, alla presentazione presso l’aula magna del Politecnico di Torino, al Lingotto – è un’iniziativa importante perché va ad allargare il bacino di ricerca e innovazione energetica e ambientale che si sta rafforzando nella nostra città». Un nuovo master di secondo livello in «Efficienza energetica e sostenibilità nell’industria» è l’iniziativa che hanno messo in campo Politecnico di Torino e Edf Fenice, supportati da altri partner aziendali (che ospiteranno i tirocini e finanzieranno le borse di studio).

Partirà nel novembre prossimo, durerà 10 mesi per un totale di 750 ore (di cui 250 di tirocinio) e promette di formare professionisti con competenze energetiche e ambientali di altissimo livello, per la gestione efficiente dell’energia. Si tratta di un corso rivolto a neo laureati in Ingegneria o altre discipline universitarie tecnico-scientifiche, spiega Marco Masoero, referente accademico del master, e propone nuovi sbocchi occupazionali su un tema così attuale: l’energy manager porterà le sue competenze nelle aziende per migliorare la competitività e la sostenibilità delle stesse, così come da libero professionista potrà offrire servizi e consulenze sul tema dell’energia.

«Il valore aggiunto di questo corso è l’interdisciplinarità – sottolinea Marco Gilli, Rettore del Politecnico – non solo nella ricerca ma anche nella formazione: il master ha visto una progettazione congiunta da parte della Scuola di master e di Edf e punta a formare professionisti a tutto tondo con competenze in ambito energetico, gestionale, giuridico e nell’ambito dell’information tecnology». «È una grande opportunità dal punto di vista formativo e lavorativo – gli fa eco Marco Steardo di Edf Fenice, l’azienda filiale di Edison che offre servizi ambientali e soluzioni di eco-efficienza energetica – sia per il periodo di tirocinio sia perché una buona parte delle ore di formazione sarà erogata da esperti dipendenti della nostra azienda».

Interviene anche il sottosegretario al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, Luigi Bobba, sottolineando l’importanza della collaborazione tra istituzioni universitarie e attori del mondo del lavoro e riaffermando come le competenze e l’alta formazione tecnica e specifica siano la sfida per l’occupazione del futuro, attraverso i due vettori «digital» e «green», indicati dall’Europa. Il tema della sostenibilità energetica e dell'attenzione all'ambiente, al centro della Conferenza internazionale sul clima di Parigi, lo scorso dicembre, saranno sviscerati negli insegnamenti del master: «Le aziende hanno sempre più bisogno di professionisti dell'energia – conferma Nicolas Katcharov, a.d. di Edf – perché dal modo di produrre, distribuire e consumare energia dipendono il successo di un'impresa e la sua sostenibilità non solo ambientale ma anche economica».

Tutti i diritti riservati

Economia

archivio notizie

22/11/2016

Il Premio Biella Letteratura e Industria all'economista (e gesuita) francese Gaël Giraud

Gaël Giraud, ex banchiere e gesuita, dopo un'esperienza in Africa,è il vincitore per la sezione Opera Straniera del Premio Biella Letteratura Industria 2016

20/10/2016

Valli di Lanzo, la montagna attende

Due Unioni montane per 25 Comuni, 10 milioni di fondi europei e statali per ripensare l’economia locale

04/10/2016

Casa quanto mi costi

Oggi a Torino ci vogliono meno di cinque anni di stipendio per comprare casa. I dati dell' Ufficio Studi di Tecnocasa

23/09/2016

Industrie, primavera positiva

La produzione in Piemonte nel secondo trimestre 2016 è salita del +1,5% rispetto al 2015 in tutti i settori