A Biella l'arte africana

Dal tradizionale al contemporaneo M.A.C.I.D.T Museum, dal 16 settembre al 29 ottobre a cura di Anna Alberghina e Bruno Albertino 

Parole chiave: Africa (39), mostra (24), arte (26), biella (3)
A Biella l'arte africana

Una quindicina di pitture su tela e una quarantina di opere scolpite rappresentano un dialogo fra le sculture dell’arte africana tradizionale tra la fine dell’ ottocento e l’inizio del novecento. Le opere pittoriche e scultoree contemporanee sono il cuore della mostra. Le sculture presenti fanno parte della collezione di Anna Alberghina e Bruno Albertino, noti studiosi e collezionisti. Gli artisti contemporanei provengono dall’Africa Orientale in particolare dalla Tanzania e dal Kenya. L’arte africana, ha trovato la sua sublimazione in una visione non solo etnografica ma sopratutto estetico-formale.

L’ingresso al Metropolitan of Modern Art di New York e al Pavillon de Sessions del Louvre di Parigi nel 2000, ha definitivamente segnato la consacrazione dell’ arte africana nel mondo Occidentale. Quest’ arte è segnata da una visione plastica e la percezione immediata dello spazio.

In particolare, la maschera è l’estasi immobile del volto, questo esprime un’ estrema e pure espressione liberata da ogni contestualizzazione e condizionamento. Il museo D’ Arte Contemporanea Internazionale Senza Tendenze nasce da un idea del maestro Omar Ronda, dalla sensibilità di alcuni collezionisti e molti artisti di fama internazionale che hanno deciso di donare e mettere a disposizione le proprie opere con il fine di sostenere le attività di prevenzione, cura e ricerca della Fondazione Ero ed Elvo Tempia, da ben 36 anni impegnata nella lotta contro i tumori.

Fonte: Comunicato stampa
Pubblico dominio

Attualità

archivio notizie

18/01/2018

I revisori dei conti scaricano Appendino

Strappo senza precedenti. Il collegio ha rinunciato all'incarico di vigilare sui conti della città. La prima cittadina in Sala Rossa ha respinto le accuse sulla mancata collaborazione dell'amministrazione nella documentazione dei bilanci 

17/01/2018

Chiesa e mass media, un'alleanza necessaria

Parte il Master di Giornalismo voluto da mons. Nosiglia per operatori pastorali e della comunicazione 

11/01/2018

La schiavitù delle Chiese separate

La settimana di preghiera ecumenica per l'Unità dei cristiani

10/01/2018

Torino emergenza freddo, parte l'accoglienza in Arcivescovado e al Maria Adelaide

Il 12 e il 17 gennaio aprono rispettivamente le accoglienze per senza fissa dimora in Arcivescovado e presso l'ex ospedale Maria Adelaide, frutto del protocollo d'intesa sottoscritto dal Comune di Torino, la Diocesi, l'Asl torinese e la Città della Salute e della Scienza