Mons. Nosiglia: "Favorire e aiutare la stabilità dei matrimoni"

Apertura dell'Anno giudiziario del Tribunale Ecclesiastico del Piemonte

Parole chiave: anno giudiziario (1), tribunale (3), chiesa (660)
Mons. Nosiglia: "Favorire e aiutare la stabilità dei matrimoni"

“L’attenzione alla coppie in difficoltà non si deve e non si può limitare al discernimento del Tribunale ecclesiastico, perché l’operato di questa realtà ecclesiastica non esime la comunità cristiana, della quale il Vescovo è pastore nell’attuare un serio e approfondito accompagnamento sia prima sia dopo la celebrazione del patto coniugale. In questa direzione dobbiamo leggere e cogliere sia l’Esortazione apostolica sia il Motu proprio”.

Lo ha rimarcato mons. Cesare Nosiglia, arcivescovo di Torino e Presidente della Conferenza Episcopale del Piemonte e Valle d’Aosta in occasione, sabato mattina a Pianezza,  dell’inaugurazione del 78° anno giudiziario del Tribunale Ecclesiastico regionale. 

L’Arcivescovo ha  evidenziato che alle “famiglie e alle coppie in difficoltà occorre riservare una cura del tutto speciale, per poter testimoniare la presenza di Dio e del suo amore anche nelle situazioni umanamente difficili. L’avvicinare con amicizia e serenità di dialogo le coppie, il sostenere chi si rende conto che il proprio matrimonio è nullo e il farsi prossimi ai giovani che preferiscono convivere senza sposarsi, è un segnale di attenzione e di disponibilità molto apprezzato da parte della comunità cristiana”. 

Ha poi confessato di quanto sia delicato il ruolo di giudice, un’esperienza che ha vissuto nei riguardi di due cause “breviora” che ha giudicato nel 2016. “Ponderare  bene gli aspetti giuridici, umani e pastorale insieme – ha detto -  comporta un esercizio di umiltà e sapienza che ho cercato di accompagnare con la preghiera e un po’ di timore, cosa comprensibile soprattutto in queste prime esperienze che mi hanno impegnato in un compito nuovo, che però ritengo molto arricchente per il ministero di vescovo”. 

Pubblico dominio

Attualità

archivio notizie

18/01/2018

I revisori dei conti scaricano Appendino

Strappo senza precedenti. Il collegio ha rinunciato all'incarico di vigilare sui conti della città. La prima cittadina in Sala Rossa ha respinto le accuse sulla mancata collaborazione dell'amministrazione nella documentazione dei bilanci 

17/01/2018

Chiesa e mass media, un'alleanza necessaria

Parte il Master di Giornalismo voluto da mons. Nosiglia per operatori pastorali e della comunicazione 

11/01/2018

La schiavitù delle Chiese separate

La settimana di preghiera ecumenica per l'Unità dei cristiani

10/01/2018

Torino emergenza freddo, parte l'accoglienza in Arcivescovado e al Maria Adelaide

Il 12 e il 17 gennaio aprono rispettivamente le accoglienze per senza fissa dimora in Arcivescovado e presso l'ex ospedale Maria Adelaide, frutto del protocollo d'intesa sottoscritto dal Comune di Torino, la Diocesi, l'Asl torinese e la Città della Salute e della Scienza