Settimana della Scuola e dell'Università, ecco la settima edizione

Lo slogan della Settimana, che si tiene dal 15 al 20 ottobre, «Sapere - Fare - Bene» mette al centro il tema della formazione delle competenze per un'educazione capace di scommette sulla persona nella sua totalità. Programma

Parole chiave: Settimana (21), Scuola (83), Università (72), competenze (1)
Settimana della Scuola e dell'Università, ecco la settima edizione
LOGO SETTIMANA

«Consiglierei un’educazione basata sul pensare, sentire e fare». Queste parole che Papa Francesco pronunciò lo scorso marzo durante la Visita pastorale a Milano fanno da sfondo alla settima edizione della «Settimana della Scuola e dell’Università» che si tiene dal 15 al 20 ottobre, organizzata dall’Ufficio diocesano Scuola, con la Pastorale scolastica, e dalla Pastorale universitaria della diocesi.

Una proposta, fortemente voluta nel 2011 dall’Arcivescovo Nosiglia, che ogni anno vuole parlare al mondo della scuola e della formazione nel suo complesso in un periodo in cui le agenzie educative giocano un ruolo essenziale nell’accompagnamento delle nuove generazioni verso l’autonomia, in particolare nelle situazioni in cui viene meno la rete familiare. Nel contempo si intensifica la sfida di un’educazione inclusiva, in un contesto sempre più multietnico e multiculturale.

Lo slogan della Settimana «Sapere - Fare - Bene» porta l’attenzione sulla necessità, oggi più che mai, di un’educazione che coinvolga tutta la persona con «l’intelletto, il cuore e le mani», come evidenzia Papa Francesco.

«Con la nuova edizione», sottolinea don Roberto Gottardo, direttore dell’Ufficio Scuola, «vogliamo mettere al centro il tema della formazione delle competenze che non mirano tanto a far acquisire dei contenuti o dei saperi, piuttosto a trasmettere delle capacità che non sono direttamente finalizzate all’apprendimento di una disciplina».

«Un cambio di paradigma», osserva don Gottardo, «perché un’educazione che punta sulle competenze sceglie di scommettere sulla persona nella sua totalità».

Le giornate sono rivolte a studenti, insegnanti, dirigenti di tutta la scuola pubblica (statale, paritaria e della formazione professionale).

«Un programma», dice Vincenzo Camarda, responsabile della Pastorale scolastica, «frutto di un lavoro di confronto tra la Consulta di Pastorale scolastica e diverse associazioni e istituti di formazione del territorio».

«Si è scelto di dare più spazio ad attività di laboratorio», prosegue Camarda, «che coinvolgano gli studenti nel ‘saper fare bene’».

La Settimana si apre domenica 15 ottobre per famiglie, insegnanti e dirigenti scolastici alle 16 al Santuario della Consolata con la Messa presieduta dall’Arcivescovo in cui mons. Nosiglia, nel segno della benedizione degli zainetti, invocherà la vicinanza del Signore nel cammino della scuola. Alle 18.30 presso la chiesa di Santa Teresina (corso Mediterraneo 100) l’Arcivescovo celebrerà la Messa per il mondo universitario e benedirà i libretti degli studenti degli atenei torinesi. Mons. Nosiglia interverrà, poi,  in tutte le giornate della Settimana.

Lunedì 16 si parte con i laboratori per i bambini dell’infanzia e delle classi prime della scuola primaria. L’appuntamento è dalle 9.30 alle 12.30 nel cortile di Valdocco (via Maria Ausiliatrice 32) con «Facendo si impara»: lettura animata e interattiva, laboratori artistici creativi e di animazione. Al termine della mattinata, alla presenza dell’Arcivescovo, si terrà il lancio dei palloncini.

Martedì 17 le scuole primarie (seconde, terze e quarte) si troveranno al Centro congressi del Santo Volto (via Borgaro 1) dalle 9.30 alle 12.30 per «Imparare facendo» con laboratori di manipolazione.

Mercoledì 18, sempre al Santo Volto dalle 9.30 alle 12.30, sarà la volta delle classi quinte della scuola primaria e delle prime e seconde della secondaria di secondo grado. I ragazzi, sul tema «Facendo stupisco: testa, cuore, mani», si intratterranno in un grande gioco. Seguiranno l’ascolto di un testimone, il racconto di una storia, laboratori di arte e magia.

Giovedì 19 le classi terze della secondaria di primo grado e il biennio degli istituti superiori e dei centri di formazione professionale si raduneranno alla Piccola Casa della Divina Provvidenza (via Cottolengo 12) dalle 9.30 alle 12.30 per una mattinata di confronto dal titolo «Progettare: sognando e facendo». Interverranno don Andrea Bonsignori, rettore della Scuola Cottolengo, Enrica Inzerillo del Gruppo Abele, Assunta Esposito, vice questore aggiunto del compartimento di Polizia postale di Torino, e don Domenico Ricca, salesiano, cappellano del carcere minorile Ferrante Aporti.

Venerdì 20, infine, per gli studenti delle classi quarte e quinte degli istituti superiori di secondo grado e per gli universitari al Santo Volto dalle 9.30 alle 12.30 è in programma l’incontro «Conoscendosi e formandosi per scegliere».  «Nel corso della mattinata», sottolinea don Luca Peyron, direttore della Pastorale universitaria della diocesi, «verranno illustrate esperienze sulle ‘metacompetenze’ che completano la formazione accademica, come anche il servizio e il volontariato nell’ambito del progetto ‘Servire con Lode’».  

La settimana si conclude venerdì 20 ottobre all’Istituto sociale (corso Siracusa 10) dalle 18.30 alle 21 con il convegno rivolto a dirigenti, insegnanti e genitori «I care: l’alleanza educativa oggi. La figura di don Milani a 50 anni dalla scomparsa».

«I lavori si pongono l’obiettivo», conclude don Gottardo, «di riscoprirne l’attualità di alcune provocazioni di don Lorenzo Milani, soprattutto sul punto dell’inclusione. Al centro si porrà il tema dell’alleanza educativa,  fondamentale nel percorso formativo ed educativo complessivo dello studente».

Per informazioni: tel. 011.5156313, sito www.diocesi.torino.it/scuola  

Volantino Settimana della Scuola e dell'Università

Scuola

archivio notizie

18/10/2017

L'Arcivescovo: "la scuola non dimentichi il servizio verso i poveri"

Mons. Nosiglia, prima al Santuario della Consolata e poi nella chiesa di Santa Teresina, il 15 ottobre ha aperto la settima edizione della Settimana della Scuola e dell'Università. Dall'Arcivescovo l'appello al mondo scolastico e universitario ad unire il sapere al "fare", in particolare verso chi fa più fatica, mirando sempre al bene comune. Foto Consolata   Foto S. Teresina  Foto Valdocco Foto Cottolengo Foto Istituto Sociale

12/10/2017

La scrittrice Paola Mastrocola: studiare nell'era digitale

La Chiesa torinese torna ad animare la Settimana della Scuola, 15-20 ottobre. L'autrice di fortunati romanzi ambientati proprio nel mondo della scuola, offre ai lettori una riflessione sulla fatica dello «studio» nell’era digitale, una dimensione da difendere e continuare a coltivare nei giovani 

15/06/2017

Don Milani, "padre, maestro e sacerdote"

A cinquant'anni dalla morte del priore di Barbania, uno dei suoi allievi, Francuccio Gesualdi, ne ripercorre la figura e il ruolo educativo, e ne ricerca l'eredità nella società contemporanea 

01/06/2017

Prèsidi in piazza: più scuola, meno burocrazia

Scuola – A Roma ha sfilato la rabbia dei dirigenti scolastici, la testimonianza del preside dell’Avogadro di Torino: più responsabilità educativa